sacco nanna uncinetto spiegazioni

 

 

Il sacco nanna a uncinetto con punto treccia fatto da me!

 

L’ho realizzato, con taaaaaanto amore per il nuovo piccolo appena venuto al mondo di una mia carissima amica e sono felicissima di mostrarvelo e di condividere con voi le spiegazioni per realizzarlo!

 

Iniziamo!

 

Le misure del sacco nanna sono:

– circa 32 cm di larghezza

– circa 70 cm di altezza (dalla cima del cappuccio al fondo ripiegato).

 

Occorrente:

– 400 g. di Filato irrestringibile Rudy di Tricot Cafè

E’ una lana mista (60% lana, 5% alpaca, 35% acrilico) venduta in gomitoloni da 250g.

Ho preferito non usare pura lana, visto che non è a contatto con la pelle, ho usato un filato meno delicato da lavare (è una lana irrestringibile).

– uncinetto n.4

– 16 bottoni da circa 15 mm (anche un pochino più grandi vanno bene, più piccoli no, altrimenti scivolando dall’asola).

 

La lavorazione centrale è fatta a punto treccia a uncinetto, mentre i bordi sono punto costa orizzontale.

 

Il Video Tutorial per fare il punto treccia lo trovate QUI ma ATTENZIONE: rispetto al video tutorial del punto io ho fatto solo 2 punti alti tra una treccia e l’altra anzichè 4.

 

Giro 1: avviare 72 catenelle.

Giro 2: fare 2 catenelle, 1 punto alto nella terzultima catenella fatta  e poi proseguire con 71 punti alti nelle successive 71 catenelle

Giro 3: fare 1 catenella, non saltare il primo punto, fare 7 mezzi punti alti prendendo solo la branca esterna del punto sottostante.

Lavorare i successivi 58 punti a punto treccia.

Negli ultimi 7 fare 7 mezzi punti alti prendendo solo la branca esterna del punto sottostante.

Giro 4: fare 1 catenella, non saltare il primo punto, fare 7 mezzi punti alti prendendo solo la branca interna del punto sottostante.

Lavorare i successivi 58 punti a punto treccia.

Negli ultimi 7 fare 7 mezzi punti alti prendendo solo la branca interna del punto sottostante.

 

Proseguire ripetendo i giri 3 e 4 fino ad arrivare al giro n.81.

 

Dal giro n. 81 in poi la lavorazione è sempre la stessa (i giri 3 e 4 alternati) con l’unica differenza che al centro dei due bordi a costa orizzontale occorre fare un occhiello ogni 6 giri.

 

Per fare l’occhiello: fare 3 mezzi punti alti, fare una catenella, saltare un punto e fare gli ultimi 3 mezzi punti alti del bordo.

 

L’occhiello va fatto ogni 6 giri, per un totale di 8 occhielli per lato, quindi: dovrete lavorare tutti i giri come avete fatto fino ad adesso tranne i giri 82 – 89 – 96 – 103 – 110 – 117 – 125 – 132 dove farete l’occhiello.

 

Finito il giro 132 fate i successivi 4 giri lavorando tutti i punti a costa orizzontale, come il bordo.

 

Chiudete il lavoro e tagliate il filo.

 

Adesso piegate in due la base del lavoro che avete fatto e cucitela per creare il cappuccio.

 

FODERA

 

Per fare le fodera ho preparato due strisce di stoffa di cotone felpato.

Alla base ho cucito un pezzo di cotonina a righe di circa 10 cm e alla sommità le ho cucite a metà per ricavare la forma del cappuccio.

 

Fodera sacco nanna 1

 

Poi le ho inserite una dentro l’altra dritto contro dritto.

 

Fodera sacco nanna 2

 

Ho cucito lungo tutto il bordo, lasciando un’apertura di circa 15 cm per risvoltare.

Ho risvoltato, cucito l’apertura e stirato.

La fodera non è fissata alla parte fatta a uncinetto in modo che si possa lavare e asciugare in fretta visto che è la parte che più spesso andrà lavata.

 

Adesso mancano solo i bottoni, da cucire in corrispondenza delle asole.

 

Attaccare i bottoni

 

Per il coniglietto potete trovare le spiegazioni qui http://www.creativitaorganizzata.it/2014/01/13/schema-amigurumi-coniglietto-istruzioni-in-italiano/

 

Spero che le spiegazioni siano abbastanza chiare e in caso di dubbi non esitate a chiedere 😉

88 Comments on Sacco nanna a uncinetto – Spiegazioni.

  1. e’ bellissimo mi lasciano perplesse le misure per un neonato che quando nasce misura 50 .cm . devo fare due teli da sovrapporre altrimenti diventa 25 cm se lo piego

  2. Ciao Ivana,
    il telo misura in altezza circa 70 cm dalla cima del cappuccio al fondo quando è già ripiegato.
    Non si capisce da come l’ho scritto nel post?
    Grazie per il “bellissimo”.
    Se hai altre domande sono qui.

  3. Ciao Maria,
    ma graaaaaaazie e complimenti per la tua pagina, ho messo il mi piace e ti seguirò, tra tutte le cose creative l’uncinetto è la mia più grande passione.
    Un abbraccio e buonissima serata.

  4. BELLISSIMO,
    ERA TEMPO CHE CERCAVO UN SACCO NANNA ALL’UNCINETTO RETTANGOLARE.. BELLISSIMO cercherò di farlo per
    la mia nipotina che nasce a marzo. spero.. non ho mai fatto il punto treccia.
    grazie ancora

  5. Di nulla Barbara,
    grazie a te per l’apprezzamento.
    Buonissima giornata e tanti auguri per la nipotina in arrivo.

  6. Ciao! Davvero stupendo. Di che tipo di filato si tratta? Non sono riuscita a trovarlo in rete.

  7. Ciao Anna,
    grazie.
    Ho aggioranto il post con maggiori informazioni sul filato.
    E’ una lana mista (60% lana, 5% alpaca, 35% acrilico) venduta in gomitoloni da 250g.
    Ho preferito non usare pura lana, visto che non è a contatto con la pelle,
    ho usato un filato meno delicato da lavare (è una lana irrestringibile).
    Io l’ho acquistato in un Tricot Cafe della mia città. Ho provato a guardare nello shop on line del marchio ma non c’è, mi spiace 🙁
    Grazie ancora e buonissimo pomeriggio.

  8. Ciao, è davvero molto bello questo sacco. Devo chiederti un favore: mia figlia ha 15 mesi, ed è MOLTO più grande, circa 13kg per 85cm, secondo te quante catenelle iniziali dovrei fare?ti ringrazio e complimenti.

  9. Ciao Maddalena,
    grazie per i complimenti!
    Mi spiace ma proprio non riesco a calcolare a occhio: devi fare un campione anche perchè dipende anche dal tipo di lana che usi.
    Mi spiace tanto non poterti aiutare di più.
    Buonissima giornata e buon lavoro.

  10. Buon giorno, GRAZIE lo stesso, sei stata molto gentile a rispondermi. Proverò con un centinaio, dopo ti farò sapere. Buona giornata.

  11. CIAO STEFANIA!!!!!!!!
    MA SEI UNA MAGA! E’ UN LAVORO STUPENDO! E’ MOLTO ELEGANTE! NE SONO RIMASTA IMPRESSIONATA!!!!!!!! ORA MI HAI DATO L’INPUT PER IMPARARE IL PUNTO TRECCIA.
    GRAZIE! RIBADISCO: E’ MERAVIGLIOSO! GRAZIE DI AVERLO POSTATO!”
    COMPLIMENTI!!!!!

  12. Patrizia ma graaaaaazie!!!!!
    Che bello, mi piace il tuo parere “elegante”.
    Di nulla cara e grazie a te per il bel commento.

  13. Buon giorno, sono di nuovo io. La domanda di oggi quasi mi vergogno a farla,ma sono una neofita, insomma: il sacco con le tue spiegazioni è sviluppato in verticale o orizzontale? Ti ringrazio ancora tanto, e. . . Mamma mia che complicato che è all’ inizio il punto treccia. Ciao ciao.

  14. Ciao, l’idea è bellissima. Ma che misure ha il sacco? Vorrei farlo con un filato più grande per una neonatina in arrivo 🙂

  15. Ciao grazie per questo utilissimo tutorial!ho un’unica domanda :una volta realizzata la parte con la stoffa la cuci alla parte lavorata a crochet oppure la infili solamente dentro ?grazie

  16. Di nulla Silvia,
    grazie a te per la domanda; è una cosa che mi ero dimenticata di specificare (adesso l’ho aggiunta).
    La fodera in stoffa non è fissata alla parte a crochet in modo da poterla lavare più spesso e più velocemente.
    Buonissima giornata.

  17. Ciao Beatrice, grazie!
    Le misure sono specificate nel tutorial.
    Le misure del sacco nanna sono:
    – circa 32 cm di larghezza
    – circa 70 cm di altezza (dalla cima del cappuccio al fondo ripiegato).

  18. Ciao Maddalena,
    non farti problemi a chiedere.
    Il sacco è sviluppato in verticale.
    Praticamente le catenelle iniziali saranno il bordo superiore (che poi viene cucito a metà per fare il cappuccio).
    Maddalena all’inizio occorre prenderci mano con il punto treccia quindi può sembrare complicato ma vedrai che dopo pochi giri sarà moooooolto più facile.
    Di nulla e buonissima giornata.

  19. Ciao Stefania,
    sei stata brava nella spiegazione. Io comunque l’ho fatto ai ferri con il punto sabbia. Bello davvero!!!
    Ora farò l’interno. Ma non darà un pò di fastidio visto che non sarà cucito internamente? Specialmente il cappuccio.
    Ciao e ti aspetto con altre novità.

  20. bellisimo tutorial mi sto preparando a farlo anche io questo sacconanna.. due domande come attacco il bordino di cotone rigato( quello di 10 cm per capirci). do quanti cm e’ il cappuccio in altezza dalla punta al centro sacco… Spero di non essere troppo pretenziosa ma vorrei fare bella figura…

  21. Ciao Mariagrazia,
    grazie, sono felice che ti piaccia.
    Per attaccare il bordo basta che metti la fascia in tinta unita e la fascia a righe, dritto contro dritto e cuci.
    Lo fai per entrambe le parti. Poi metti le due parti dritto contro dritto e cuci lungo il bordo lasciando un’apertura per risvoltare.
    Per quanto riguarda le misure non le ho scritte perchè dipendono dalle misure della parte in lana.
    Ognuna di noi ha una mano nel lavorare a uncinetto diversa dalle altre (più fitta o più morbida), quindi la lunghezza e la larghezza della parte lavorata a uncinetto saranno diverse, e anche il tipo di lana usata influisce sulle misure.
    La cosa che ti posso suggerire è: realizza prima la parte a uncinetto e poi misuri per sapere le misure per la parte in cotone.
    Spero che di esserti stata d’aiuto e che tu faccia una strepitosa figura 😉

  22. Ciao Ritalba,
    deve esserti venuto davvero bello, a me piace tantissimo il lavoro a maglia ma purtroppo le mie cervicali non collaborano quindi devo trovare sempre soluzioni alternative per realizzare le cose a uncinetto.
    Per l’interno: ho scelto apposta un cotone felpato; non tende a scivolare come farebbe una cotonina e rimane davvero quasi incollato alla parte lavorata in lana (visto che anche il retro del lavoro a uncinetto risulta molto lavorato, non è per niente scivoloso) ma se ti fa sentire più sicura tu puoi fissarlo!
    Io visto che stava fisso e che ho pensato che era la parte che si sporcava con più facilità ho preferito lasciarlo libero, in modo che possa venire lavato e asciugato in fretta.
    Casomai se hai voglia fammi sapere/vedere.
    Grazie per il commento e per i complimenti e buonissima giornata.

  23. non finiro’ mai di farti i complimenti, hai una fantasia inesauribile!!!! e ti ringrazio anche perche’ malgrado la mia imbranatura, con le tue spiegazioni cosi’ chiare, riesco a combinare qualcosa anch’io! GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE!!!!!!!

  24. Maria grazie mille! Sì è proprio venuto benissimo e mi fa davvero piacere di aver contribuito.
    Raccomando anche io le lane di Elena 😉
    Ho pubblicato il tuo sacco nanna nella Pagina Facebook, spero ti faccia piacere e grazie a te.

  25. Che bello!! è bellissimo 😉 anche io vorrei farlo!! si può fare anche a maglia no? potresti magari fare anche uno schema per la maglia?

  26. Ciao Maria Francesca,
    grazie!!
    Mi spiace ma a maglia io non posso più lavorare (le mie cervicali non sono d’accordo) o comunque non per fare un lavoro così lungo, al massimo posso fare piccole cose.
    In ogni caso è un semplice rettangolo alla fine, che tu lo faccia a uncinetto o a maglia non cambia molto, basta che scegli il punto che ti piace e che fai le asole ai lati sul davanti come ho fatto io.
    Mi spiace non poterti aiutare di più.
    Buonissima serata.

  27. Grazie di avermi risposto! Un altra informazione.. Vorrei sapere la misura del rettangolo in totale.. 70 cm sono dalla punta del cappuccio al risvolto mentre tutto il lavoro? Ad esempio dal risvolto al fondo ripiegato? Grazie Dell’aiuto!

  28. Di nulla Maria Francesca.
    Mi spiace, quella misura non me la sono segnata prima di consegnare il sacco nanna.
    In ogni caso quando hai realizzato il retro (e quindi sei arrivata a 70 cm) basta che misuri partendo dal bordo inferiore fino a poco sotto al punto dove i lati iniziano a piegarsi a cappuccio.
    Buonissimo pomeriggio.

  29. ciao, sto provando a fare il sacco ma la lana che ho trovato (60% pura lana) da lavorare con uncinetto 4 è sicuramente più doppia di quella usata da te perchè per avere 35 cm. di larghezza ho messo 58 maglie.Il punto treccia l’ho intercalato con 4 m.a. altrimenti veniva troppo spesso, però non posso seguire le tue spiegazioni per il n.ro dei giri in altezza e allora ti chiederei la cortesia di indicarmi in cm. quando iniziare a fare le asole e dei 70 cm. totali quanti cm. sono x il cappuccio. Grazie

  30. Ciao Adriana,
    la misura della punta del cappuccio al fondo è di 70 cm quindi quando arrivi ad aver fatto 70 cm sai che da quel momento in poi lavori sul davanti e fare le asole.
    Non ho misurato la lunghezza del cappuccio, anche perchà non c’è un punto preciso in cui il cappuccio inizia ma ti dico Adriana, non devi assolutamente farlo delle stesse identiche misure mie.
    Prendi pure le indicazioni generali e poi se ti viene un po’ più lungo o leggermenete più largo va benissimo lo stesso.
    Buon lavoro!!!

  31. ciao non so se leggerai mio commento visto che hai postato il tutorial da un po’ ma ci provo! Premetto che non ho mai fatto nulla di tutto ciò quindi ignoranza assoluta ma non capisco perché usare due drappi di tessuto per la fodera non si può fare come per la parte esterna solo uno strato? Grazie

  32. Ciao Erica,
    anche la parte esterna è doppio.
    Avrei potuto fare uno strato solo, tipo lenzuolo: prendere un telo e fare gli orli.
    Ho preferito farlo doppio, ha più consistenza, è più bello di un telo tipo lenzuolo e assorbe un pochino di più nel caso ci fosse qualche perdita dal pannolino (così basterà mettere a lavare solo il telo).
    Di nulla Erica.
    Buonissima giorntata e buonissimo ferragosto.

  33. ciao stefania….prima di tutto complimenti x i tuoi lavori….li adoro……volevo chiederti come si fa il punto a costa orizzontale…….e scusami se magari mi sono persa la spiegazione…se l’hai gia messa!!!!

  34. Ciao Sara grazie!!!!
    Il punto costa orizzonatale è quella parte che ho usato per fare i bordi, le spiegazioni sono questa parte ” fare 7 mezzi punti alti prendendo solo la branca esterna del punto sottostante”.
    In pratica per fare il punto costa orizzontale (con qualsiasi punto: alto, basso, mezzo punto alto, altissimo…) basta prendere solo la branca esterna del punto sottostante.
    Non devi scusarti e per qualsiasi altra info sono qui 🙂

  35. GRAZIE MILLE…..x branca esterna intendi il filo?…….spero di riuscire a farlo x i primi di nov quando arriva il mio principino

  36. Di nulla Sara.
    Quando lavori normalmente prendi entrambi i fili che formano quella specie di catenella in cima al punto del giro precedente.
    Bene, per fare il punto a costa prendi solo il filo esterno esterno.
    Lo spiegato da cani vero?
    Ti mando il link di un video che è meglio….ahahahah….guarda qui: http://www.garnstudio.com/lang/it/video.php?id=474
    Attenzione: nel video si usa il punto basso, per il sacco nanna va usato il mezzo punto alto.
    Un benvenuto per il tuo principino da parte mia quando arriverà.

  37. Grazie mille per aver condiviso questo tutorial!! Fatto e regalato ad un’amica, è stato molto apprezzato. L’unica cosa è che ho dovuto aumentare un po’ le dimensioni, ma mi succede con molti tutorial quindi credo sia colpa delle mie manine 🙂 Cmq ti seguo sempre!!

  38. Di nulla Roberta!!!
    Mi fa molto piacere se lo schema ti è stato utile anche se hai dovuto aumentare i punti.
    In realtà succede spesso a tutte, ognuna ha una mano tutta sua più fitta o più morbida e anche il filato usato incide tantissimo.
    Ti ringrazio tanto per il commento.
    Buonissima giornata.
    Ste

  39. Da Stefania a Stefania : è bellissimo . Grazie Come si attacca (cuce etc…) l’interno in cotone che deve essere removibile ?Ho grossi problemi con il cucito .Dovrei regalarlo domani !! Grazie ancora stefania

  40. Ciao Stefania (da Stefania) graaaaaaaazie!!!!
    Non si cuce!
    Se usi come me una stoffa di cotone felpato non c’è bisogno, non scivola, la inserisci e resta bella a posto.
    Di nulla.
    Ste

  41. Ciao Stefania,
    lavoro bellissimo. A marzo con il pancione, avevo cominciato a farlo uguale in lilla..poi andando avanti con la gravidanza faticavo a star seduta ed avevo abbandonato il tutto. Un mesetto fa invece sono riuscita a concludere ed al posto del sacco.. (ormai la mia bimba è troppo grande) è saltata fuori, con qualche modifica, una copertina favolosa!
    Grazie ancora per l’idea!!

  42. Pamela grazie a te per questo commento.
    Mi fa molto piacere che anche se il pancione non ti ha permesso di realizzare il sacco nanna è comunque nata una bella copertina.
    Un abbraccione a te e alla piccola.
    Ste

  43. Ciao! E’ bellissimo questo sacco nanna. Scusami ma sono una principiante autodidatta ma mi piacerebbe tantissimo riuscire a farlo per il mio prossimo bimbo. Solo non ho capito nel giro 3 cosa si intende per “prendendo solo la branca esterna del punto sottostante”? e poi nel giro 4 la branca interna?
    Immagino che magari possa non essere facile da spiegare ma mi puoi aiutare?
    Grazie di cuore, Silvia.

  44. Ciao Silvia, grazie per i complimenti, davvero.
    Sì è vero: spiegarlo è complicato mentre invece è facilissimo da fare.
    Ti mando il link di un video dove viene spiegato, è un video che spiega come fare un cappellino;
    salta tutta l’introduzione è vai al minuto 4.31.
    Buon lavoro con il sacco nanna e auguri per il bimbo in arrivo.
    Ste

  45. grazie mille! vado e studio! 🙂 che poi quando mai finirò voglio anche il coniglio!
    Silvia

  46. ok, scusa se insisto… quindi nel 3 giro solo l’asola dietro e nel 4 solo l’asola davanti? ora studio il punto treccia e spero di non disturbarti più!
    Silvia.

  47. Silvia non ci sono asole nei primi 81 giri.
    Le asole vanno fatte nei giri 82 – 89 – 96 – 103 – 110 – 117 – 125 – 132.

  48. Ciao…, é stupendo ma io non sono peoprio capace, mi sono fermata gia al primo giro, faccio 72 cat.+2 infilo nella terza catenella e alla fine invece di ritrovarmi con 72 punri alti, me ne ritrovo73…..perché? ??? Aiutoooo

  49. Ciao Eleonora,
    scusa il ritardo nella risposta ma il ponte è stato “impegnativo” 😉
    Magari hai già risolto…
    Probabilmente hai montato 1 catenella in più senza accorgerti: se avvii 72 catenelle, fai le 2 catenelle per alzare il lavoro e poi inizi dalla terzultima fatta fai per forza 72 punti alti.
    Hai riprovato? Ci sei riuscita?
    Mi fa piacere che il sacco ti piaccia e spero che tu riesca a realizzarlo.
    Buonissima giornata.
    Stefania

  50. Ciao Stefania! Innanzitutto complimenti per il tuo bellissimo sacco nanna e grazie per aver condiviso le spiegazioni con tutte noi! Vorrei realizzarlo per la mia bambina che nascerà a novembre e quindi ti chiedo subito un piccolo chiarimento: nel video tutorial l’autrice alterna un giro di maglie altissime intrecciate e un giro maglie alte (in modo che le tracce vengano sul diritto d sul rovescio solo punti alti) mentre dalla tua spiegazione del 3 e 4 giro mi sembra di capire che tu non intermezzi con un giro di maglie alte ma lavori ogni treccia duraturamente su quella precedente… È giusto? Grazie!

  51. Ciao Emilia,
    ti ringrazio per i complimenti. Mi fa davvero piacere che il sacco nanna ti piaccia.
    Prima di tutto auguri per la tua bimba “in lavorazione” 😉
    Per il sacco nanna allora: io ho eseguito esattamente le istruzioni del video per fare le trecce, unica differenza: ho solo fatto le trecce più vicine tra loro, facendo solo 2 punti tra una treccia e l’altra.
    Per il resto è uguale. Le indicazioni che trovi nei giri 3 e 4 riguardano solo il bordino esterno, quindi solo i primi 7 punti, per il resto scrivo “lavorare i successivi 58 punti a punto treccia”.
    Spero di averti aiutato a capire. In caso fammi sapere.
    Intanto auguri per tutto e grazie per il commento.
    Stefania

  52. Ciao Stefania,complimentissimi per i tuoi lavori. Sono stupendi. E grazie per le tue condivisioni. La spiegazione e’chiarissima,l’unica cosa che non mi riesce fare e’il punto treccia al ritorno. Nel senso che mi si appiattisce. Eppure seguo attentamente le spiegazioni del video tutorial. Boh!

  53. Ciao Adriana, grazie <3
    Al ritorno ti si appiattisce? Non saprei perchè. Se segui perfettamente le istruzioni dovrebbe venirti uguale.
    Eventualmente fai una prova lavorando più fitto o usando un uncinetto più piccolo.
    Fammi sapere ;(
    Ste

  54. Grazie mille Stefania,,ho risolto…in effetti invertivo l’ordine delle maglie da incrociare,poi guardando meglio il video….cmq grazie millissime per tutti i progetti favolosi che condividi. Sei una delle mie preferite.

  55. Adriana di nulla, grazie a te, mi fa davvero piacere sapere che un nuovo sacco nanna sta nascendo 🙂
    Grazie per quello che hai scritto.
    Baci e abbracci a cascata.
    Ste

  56. Ciao ! Bellissimo questo sacco nanna, io non ho mai preso l’uncinetto in mano e sto cercando di farlo. Probabilmente un’impresa impossibile ma ci provo lo stesso. Ho problemi con la branca interna. Mentre dai tutorial che pazientemente hai inviato si capisce bene cos’è la branca ezternd, mi chiedo se al ritorno la branca interna è quella opposta? Scus ma faccio tanta onfusione.
    Spero che mi risponderai. A presto e grazie per condividere queste bellezze 😊

  57. Ciao Elena, mi fa davvero piacere.
    Sì dai vedrai che ci riuscirai, è un lavoro lungo e bisogna avere pazienza ma non c’è niente di tanto complicato. Ce la farai!!!!
    Allora per fare il sacco nanna alla fine devi ripetere sempre i giri 3 e 4 e (l’ho scritto nel post) praticamente nei giri dispari prendi la branca esterna, nei giri pari prendi quella interna.
    Grazie a te Elena.

  58. Ciao.intanto complimenti è bellissimo. Volevo chiederti se avevi una foto del sacco chiuso. Grazie in anticipo

  59. Ciao Maria Grazia,
    ti ringrazio per i complimenti! Mi fa davvero piacere che ti piaccia.
    Forse non ho capito bene la richiesta. La prima foto del post mostra il sacco nanna quando è chiuso.
    Cosa intendi tu per chiuso?

  60. Buonasera Stefania ho fatto il tuo sacco stupendo, volevo sapere se la fodera dentro( che tu hai fatta doppia stoffa) se i laterali sono cuciti o no?? Mi spiego meglio praticamente viene un sacco anche la fodera o solo un pezzo di stoffa lungo infilato dentro??? Spero essermi spiegata bene complimenti per il tutorial

  61. Ciao Luisa, mi fa tanto piacere che il mio schema ti sia stato utile.
    Per quanto riguarda la fodera, l’ho scritto nel post, non è fissata.
    L’ho lasciata staccata così si può lavare spesso e velocemente senza dover lavare tutto il sacco ogni volta.

  62. Ciao Stefania, ho appena ultimato il sacco nanna per i dolci sogni della mia principessa che arriverà tra pochi giorni… mi sono divertita molto a realizzarlo e devo dire che ora che ho scoperto come fare le trecce con l’uncinetto chi li tocca più i ferri!!! 🙂 Grazie!

  63. Ciao Alessia, mi fa davvero piacere saperlo!
    Anche io lo adoro, oltre a questo sacco nanna ho fatto anche degli scaldacollo e dei cappellini con questo punto, è davvero fantastico!
    Grazie per il commento e tanti auguri per la principessa in arrivo.

  64. Ciao Stefania sto facendo questo bellissimo sacco😉 un dubbio mi sta venendo però, si comincia da quello che poi sarà il lato davanti giusto? Quindi non mi trovo per le asole che verrebbero sul di dietro per quello che ho capito io. Mi dai delucidazioni per favore?, grazie. Saluti da Maria

  65. Ciao Maria, sono felice che ti piaccia, grazie per l’apprezzamento.
    Io l’ho iniziato dalla parte del cappuccio e ho fatto le asole a partire dal giro 81 (nel post parlo delle asole alla fine del lavoro).
    Se ti viene più comodo però puoi farle all’inizio, in fondo è un semplice rettangolo, puoi decidere tu come realizzarlo (solo una cosa: se parti da davanti devi fare prima i giri a punto costa che io ho messo alla fine del lavoro).
    Buon lavoro!

  66. Ciao, io vorrei realizzarlo con uncinetto tunisino. Hai consigli per adattare questo modello ai punti del tunisino? É difficile trovare sacchi nanna con questa tecnica. Il tuo é molto bello!

  67. Ciao Fabiana, sono felice che il modello ti piaccia.
    Per quanto riguarda il farlo a punto tunisino non so darti indicazioni, con il tunisino sono appena una principiante.
    Prova a chiedere a una blogger o youtuber che fa tutorial sull’uncinetto tunisino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.