metro in stile zakka tutorial

 

Come fare un metro in stile Zakka: un tutorial in italiano per

realizzarlo in pochi minuti.

Lo sapete vero che questo stile, che viene da Giappone,

sta conquistando sempre più creative europee?

Non poteva quindi mancare in questo blog un bel tutorial,

anzi 3 bel tutorial: infatti questo è solo il primo ma ne seguiranno

altri.

 

L’autrice è la bravissima e gentilissima Anna Martinelli, che

ha deciso di condividere con noi le spiegazioni.

Se volete conoscerla meglio e vedere le sue creazioni

fate un giro (e consiglio mettete un bel Mi Piace)

nella sua pagina Facebook:

Magie con un filo di Anna Martinelli.

 

Io ringrazio Anna e lascio spazio al suo tutorial.

 

Occorrente:
Stoffa 2 colori
Metro da sarta
Lino

 

Preparazione:
Tagliare una striscia di stoffa verde a pois di cm 160×6

e un rettangolo di cm 16×11 di lino e di stoffa rosa a pois.

 

Procedimento:
Prendere la striscia di tessuto verde a pois, metterla dritto

contro dritto per il lungo e cucirla a distanza piedino.

 

preparare base per il metro

 

Prendere una spilla da balia, attaccarla alla fine e risvoltare il tutto.

 

chiudere i bordi della base

 

Stirare appiattendo bene la striscia precedentemente cucita, lasciando la cucitura al centro.

Inserire di 0,5 cm il bordo superiore all’interno e cucire.

 

cucire metro a base

 

Prendere il metro da sarta e togliere il pezzo di ferro iniziale e finale di ferro.

Posizionare la striscia precedentemente confezionata con la cucitura centrale

verso l’alto e cucire il metro sia il lato destro che sinistro.

Cucito tutto il perimetro del metro sulla stoffa tagliare la stoffa in eccedenza

e chiudere inserendo la stoffa, come fatto per il sopra.

 

BASE FARFALLA

base della farlalla per metro

Prendere i due rettangoli di tessuto uno a pois e uno di lino, metterli dritto

contro dritto e cucire il perimetro lasciando un’apertura di circa 2/3 cm per risvoltare.

 

cucitura invisibile base

 

Fare dei taglietti negli spigoli e risvoltare il tutto.

Chiudere l’apertura con dei punti nascosti e appiattite bene con il ferro da stiro.

Con la macchina da cucire cucite tutto il perimetro.

Ora seguire le foto step by step per eseguire la farfalla origami.

 

farfalla per metro step 1

farfalla per metro step 2

farfalla per metro step 3

 

farfalla per metro step 4

 

farfalla per metro step 5

 

Fermate le ali con dei punti in modo che rimangano aperte.

 

chiudere farfalla per metro

 

Cucite la farfalla al metro con dei punti a mano o con della colla a caldo.

 

incollare farfalla a base metro

 

Anna Martinelli

Magie con un filo di Anna Martinelli.

Metro in stile Zakka – Tutorial

15 pensieri su “Metro in stile Zakka – Tutorial

  • 20/05/2016 alle 05:13
    Permalink

    Stefania ,scusa ma mi spiegheresti a cos serve questo metro zakka? Cos’è, un modo di decorare il metro? Carino ma poi chi lo usa più? Sarà l’ora o la mia mente obnubilata (ti piace?)ma non capisco e mi dispiace .Non riesco ad aprire il tutorial di uno scamiciato che ha le taschine e la pettorina co n decorazioni di feltro. Questa l’ho capita e volevo copiare l’idea per uno scamiciato che ho fatto a maglia per bimba di 1 anno . Pensi che il feltro possa andare bene sulla maglia ? grazie stefania, stefania

  • 20/05/2016 alle 10:10
    Permalink

    Ciao Stefania,
    il metro Zakka? eh sì be’ in effetti diventa meno comodo da usare ma a me piace tantissimo, appena l’autrice mi ha proposto il tutorial ho subito accettato 🙂
    Per lo scamiciato dici questo: http://www.creativitaorganizzata.it/2012/08/31/come-fare-scamiciato-in-velluto-tutorial-cartamodello/ ?
    Ti incollo qui il link diretto: http://www.ikatbag.com/2010/01/dress-for-winter-iii-very-simple-jumper.html
    Se è lui le decorazioni secondo me non sono in feltro ma in stoffa.
    Io comunque non metterei il feltro in generale su creazioni che poi verranno lavate spesso (anzi io non lo metto proprio in creazioni che devono essere lavate).
    Se lo scamiciato è fatto a maglia meglio applicazioni a maglia, secondo me.
    Mi spiace che il metro zakka non ti piaccia 🙁
    Un abbraccione.
    Ste

  • 20/05/2016 alle 16:40
    Permalink

    No no , mi piace solo che poi lo appendi e basta non lo puoi più usare. Forse a me farebbe comodo perché lo perdo sempre e almeno lo Zakka starebbe lì ,fisso.
    Già una volta, poi .. Pensa che mi sono rubacchiata i metri di carta del negozio Brico e spesso li uso quando il Sig Metro si nasconde e non lo trovo . Per il vestito ti ringrazio, non sapevo che il feltro non si potesse lavare .In verità ho già fatto 3 cuoricini con il jacquard (Ew!) solo che avevo il filo rosa molto più grosso del filato usato per il vestitino grigio chiarissimo e bianco . Devo rifare (tutto il corpetto) perciò avevo pensato a questa soluzione che tale non era e la stoffa è meglio che la lascio stare (il metro dov’è???) Grazie ancora, sei sempre gentilissima e mi rispondi sempre. Steania

  • 23/05/2016 alle 08:52
    Permalink

    Ahahahhah hai ragione, anche io lo perdo sempre, ma dici che davvero poi se il metro diventa zakka non si può più usare? Forse è un po’ meno comodo ma…
    Per il feltro pare che ci siano feltri di qualità che anche con i lavaggi non si rovinano.
    Io non l’ho ancora trovato e tutto quello che ho usato io si rovinava anche solo con l’utilizzo. Ho fatto portacellulari e pochette e con il tempo, anche senza lavaggi, si sono riempiti di pallini quindi evito di usarli per abbellire creazioni che andranno poi lavate.
    Figurati Stefania, è un piacere rispondere ai commenti, specialmente quando sono simpatici come i tuoi.
    Un abbraccio.
    Ste

  • 23/05/2016 alle 17:10
    Permalink

    Sai Ste dove sarebbe molto bella l’idea di Zakk ? :(sto metro mi ha proprio colpita ,chissà perché ?!) in una vetrina di una piccola sartoria che oltre a fare qualche semplice vestito, potrebbe fare anche gli Aggiusti che tante non sanno fare :PREZZI MODICI …. ehhh e qui sta il bello o il brutto !!Potrebbe essere un’idea ! stefania

  • 24/05/2016 alle 10:38
    Permalink

    Ti ha proprio colpita questo metro ahahahahahah
    Si bella idea per una vetrina!!!
    Un abbraccione Stefy.
    Ste

  • 24/05/2016 alle 13:07
    Permalink

    se devo essere sincera neppure io riesco a vedere l’utilità di questo metro carino tanto carino ma finisce quivi ringrazio tutte per i consigli e la compagnia che mi fate

  • 24/05/2016 alle 14:09
    Permalink

    Cara Venza ,facciamocela questa compagnia… :scriviamoci, critichiamo, gioiamo di ogni trucco e invenzione della nostra padrona di casa ospitale , gioiosa e ..molto creativa !Se vuoi ,fatti dare da Stefania la mia mail . A presto .Stefania (sì è lo stesso nome,ma io l’avevo molto prima di lei !!)

  • 24/05/2016 alle 17:04
    Permalink

    Venza, Stefania, devo proprio ringraziarvi.
    Questo tutorial in effetti non ha sortito grandi applausi e io sono sempre contenta di sapere cosa ne pensate di quello che pubblico, e i vostri commenti mi hanno fatto capire il perchè non è piaciuto tanto.
    Vi faccio confessione: ho un periodo di dubbi su quello che ho fatto fino ad adesso e sul senso di quello che ho fatto fino ad adesso con giornate di scivolo verso un “mollo tutto e mi cerco un lavoro serio” ma il “grazie della compagnia che mi fate” di Venza e il tuo Stefania “facciamocela questa compagnia” oggi per me sono stati dei bellissimi regali. Davvero ragazze (sì saremo ragazze almeno fino a 98 anni) grazie di cuore.
    Un abbraccio gigante.
    Ste

  • 24/05/2016 alle 18:45
    Permalink

    E WW il mt Zakk ! Anche a te un abbraccio super come meriti , qualsiasi cosa tu faccia ! stefania

  • 26/05/2016 alle 08:22
    Permalink

    Mi prendo l’abbraccio e lo ricambio forte forte Stefania.

  • 03/06/2016 alle 21:01
    Permalink

    Ragazze siete fantastiche io trovo questo sito bellissimo e interessantissimo. Grazie di voi e delle vostre idee.
    Sofia

  • 04/06/2016 alle 09:48
    Permalink

    Graaaaaazie Sofia!!!!
    Un abbraccio.
    Stefania

  • 27/06/2016 alle 08:46
    Permalink

    bhe si molte delle tue idee sono molto utili e poi devo dirti che ho regalato il tuo metro ad una amica che è convinta di essere una grande sarta anche se le sue creazioni pendono da tutte le parti e abbiamo riso tanto grazie e non mollare assolutamente “non si vive di solo pane” Ciao e grazie venza

  • 27/06/2016 alle 09:35
    Permalink

    Ciaooooo Venza!!!!!
    Che bello!!!! Mi fa piacere!!!
    Grazie grazie grazie!
    Un abbraccio.
    Ste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.