gratta e vinci fai da te tutorial

 

Gratta e Vinci fai da te: come si fa?

 

Anzi prima: perchè bisognerebbe fare un gratta e vinci fatto in casa?

Me lo sono domandata la prima volta che ho visto un tutorial del genere.

Nel primo Tutorial che avevo visto la creativa lo utilizzava per inviare la notizia del suo matrimonio: occorreva grattare per scoprire la data del matrimonio e io che sono una persona superpragmatica mi sono detta: “perchè far fare sta fatica in più di grattare ai tuoi amici perchè scoprano il giorno in cui ti sposi? diglielo e basta!!!!”.

Ovviamente resta un’idea carina e rimane valida.

 

Un utilizzo invece che mi è piaciuto molto e che penso possa essere un’interessante idea per chi ha un’attività creativa, o anche no, è quella di utilizzare il gratta e vinci per dare la possibilità alle proprie clienti di vincere un particolare sconto sugli acquisti.

E’ quello che fa la creativa del primo tutorial (in inglese) che vi propongo: questo qui!

Si possono fare gratta e vinci di importi diversi e darli in omaggio con un acquisto per vincere uno sconto per l’acquisto successivo.

 

gratta e vinci fai da te tutorial in italiano

 

Ho fatto un giretto e ho trovato un bel tutorial in italiano che spiega come fare un Gratta e Vinci fai da te da seguire per chi si vuole cimentare: questo qui!

 

In questo caso usato per far vincere al maritino una cena in uno dei tre suoi ristoranti preferiti.

E voi? Se avete altre idee di utilizzi interessanti commentatemeli 😉

4 Comments on Gratta e Vinci fai da te – Tutorial

  1. Li avevo fatti anni fa per i miei mercatini con successo .
    Cartoncino con scritta a piacere (offrivo lo sconto sull’acquisto successivo ) nastro adesivo trasparente a coprire la scritta , colorare con acrilico oro / argento , lasciare asciugare . Semplice e veloce . Si ” gratta ” che è una meraviglia !!!
    Buon fine settimana
    Laura

  2. Ciaaaaaaaaoooooo Laura.
    Daaaiiiii verissimo se si colora con acrilico il nastro adesivo non serve neanche usare il detersivo!!!
    Grazie!!!!!
    Un abbraccione!!!

  3. Ciao, scusate l’ignoranza..ma cosa è l’acrilico? cosa compro..l’uniposca?

  4. Ciao Anna, si chiamano così! Si chiamano colori acrilici, se vai in colorificio e chiedi colori acrilici te li danno 😉
    Non so se funziona con gli Uniposca, prova a chiedere all’autrice del tutorial.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.