pasta di borotalco

 

La pasta di borotalco: come si fa e come può essere impiegata.

Due Video Tutorial: uno che mostra come realizzare l’impasto

base per delle semplici decorazioni e uno che spiega invece

come fare formine in pasta di borotalco profumate e colorate

per i cassetti.

 

Gli ingredienti base per la pasta di borotalco sono solo due:

borotalco (appunto!) e colla vinilica.

Le dosi sono indicativamente 2 cucchiai di colla vinilica

per ogni 100 g. di borotalco ma sono davvero dosi indicative,

e può accadere di dover aggiungere qualche goccino di colla

in più nel caso l’impasto risultasse troppo duro e qualche grammo

in più di borotalco nel caso l’impasto risultasse troppo morbido

e appiccicoso.

Il procedimento è super semplice: si versano in una ciotolina

il borotalco e la colla con le proporzioni sopra dette e si impasta.

L’impasto così ottenuto sarà di colore di una tonalità chiara

di grigio.

Se desiderate fare delle decorazioni di un bel bianco brillante

basterà aggiungere qualche goccio di vernice acrilica bianca.

Le creazioni ricavate vanno lasciate asciugare all’aria per circa

2 giorni; ovviamente anche questa tempistice è indicativa in quanto

il tempo necessario alla completa asciugatura dipende dall’umidità

dell’aria, dalla grossezza delle creazioni e da quanto è più o meno

umido il vostro impasto.

Dal canale LeIdeeDiCarmen il video che mostra come

fare le decorazioni a forma di cuore che vedete nella foto sopra:

 

 

Se invece volete realizzare dei profumatori per cassetti con la pasta di borotalco

basta aggiungere all’impasto qualche goccia di essenze profumate.

 

Nel video di Ombretta di Arte per Te un altro tutorial che mostra

passo passo come si prepara l’impasto con la variante colore/profumo

e con l’introduzione dell’uso delle formine di silicone (più qualche

altra tecnica di decorazione che non vi anticipo).

I profumatori fatti la pasta di borotalco saranno meno fragili rispetto

ai classici fatti in pasta di gesso e non disperderanno tra la biancheria

polveri.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.